Controlli parentali su iPhone e iPad

I dispositivi con cui abbiamo a che fare ogni giorno hanno un incredibile potenziale, primo tra tutti l'abilità di navigare in internet e accedere a milioni di risorse e informazioni. Tuttavia, accanto alle potenzialità esistono altrettanti rischi, soprattutto per i più piccoli, i quali, come per molti altri aspetti della vita, necessitano di una mediazione adulta, che guidi lo sviluppo del loro senso critico e li tuteli dagli aspetti negativi dell'esperienza digitale.


Parental control iPhone iPad
Icone da www.apple.com

L'evoluzione tecnologica degli ultimi venti anni è stata talmente rapida da non lasciare il tempo nemmeno agli adulti di comprendere fino in fondo tutte le dinamiche che la accompagnano. Con l'aumentare della consapevolezza del mondo online e dei social, è una responsabilità quella di educare i più piccoli - e gli adulti che se ne occupano - ad un uso responsabile dei dispositivi, che ormai si trovano in ogni casa.


Abilitare il controllo parentale


iPhone e iPad permettono un controllo granulare delle impostazioni di controllo parentale.

Per cominciare bisogna entrare in Impostazioni > Tempo di utilizzo.

Alla prima apertura di Tempo di utilizzo, viene chiesto se si intende configurare le impostazioni per il proprio dispositivo o quello di un bambino. La prima opzione è utile qualora si voglia fare usare in sicurezza a un bambino il proprio dispositivo, la seconda qualora si intendesse dotare i propri figli di un dispositivo personale.

Come per tutte le configurazioni di prodotti Apple, sarà sufficiente seguire le istruzioni per completare l'attivazione nella modalità selezionata.


Alla voce Restrizione contenuti e privacy, una volta attivato lo switch, si potrà cominciare a configurare le limitazioni del dispositivo come si preferisce.



Acquisti su iTunes e App Store


In questo menu è possibile scegliere se permettere l'aggiunta di nuove app o la rimozione di quelle già installate e se limitare gli acquisti in-app. Quest'ultima impostazione è particolarmente rilevante nel caso dei giochi, che spesso propongono l'acquisto di valuta virtuale o direttamente di potenziamenti o accessori all'interno dell'applicazione.


App consentite


App consentite permette di regolare l'accesso alle app di sistema. Questa funzione torna utile soprattutto quando si lascia usare ad una figlia o ad un figlio il proprio iPhone o iPad. È possibile, ad esempio, limitare l'accesso all'app Mail, se non si vuole rischiare che vengano inavvertitamente inviate o eliminate email importanti, a Safari, se si vuole impedire del tutto la navigazione attraverso il browser nativo, alla fotocamera, per limitare la possibilità di registrare video o fare foto, e così via.


Restrizioni dei contenuti


Nel menu Restrizioni dei contenuti si può andare capillarmente ad impostare limitazioni per contenuti espliciti e navigazione online.

Nel caso dei giovanissimi sarà utile configurare i contenuti web. All'interno di questo menu è possibile scegliere se far filtrare ad iPhone automaticamente i siti per adulti o se scegliere manualmente i siti web consentiti.

Nel caso di giochi con funzionalità online legate a Game Center, nella sezione apposita sarà possibile gestire l'aggiunta di amici, i messaggi privati tra utenti e altre utili funzioni.



Pausa di utilizzo e limitazioni App


Oltre ad assicurare un uso sicuro dei dispostivi è anche opportuno indirizzarne i tempi di utilizzo. Questi apparecchi sono parte integrante delle nostre vite, ma è importante gestire lo spazio che occupano in esse

È ormai stato verificato che esistono forme di dipendenza sviluppabili nei confronti di smartphone, internet e social network, le quali possono avere forti impatti sulla psiche e sulla salute sociale, soprattutto dei più giovani.

Pausa utilizzo permette di impostare una fascia oraria in cui il dispositivo non è utilizzabile se non per le app autorizzate e per le chiamate in entrata e uscita.

Limitazioni app rende possibile limitare il tempo per cui una app o una categoria di app possono essere utilizzate. Alla scadenza del tempo consentito le app verranno messe in stand-by fino alla mezzanotte, orario in cui i timer si resettano. È comunque possibile prolungare il tempo utilizzabile, ma è richiesto il codice usato per la configurazione di Tempo di utilizzo e che, dunque, è in possesso solo del genitore/tutore.


Conclusioni


Speriamo sinceramente che questo articolo sia stato utile a tutti quei genitori che desiderano poter far utilizzare ai propri filgi i prodotti Apple in sicurezza. È importante ricordare che questi straordinari dispositivi sono e devono essere concepiti come strumenti. Dal momento che difficilmente la loro presenza diminuirà nelle nostre vite, è necessario assumere un atteggiamento responsabile nell'utilizzarli.


Per una guida più approfondita su come impostarte i tempi di utilizzo a livello pratico, vi invitiamo a consultare il sito di apple a questo link.

Per qualsiasi domanda potete commentare sul blog o contattare TuttoApple su Facebook.


di Alessandro Bencini

Iscriviti alla newsletter!